Logo
MURILIBERI 2020
28 Set 2020

MURILIBERI 2020

Post by Luca Golinelli
Condividi i nostri contenuti!

MURILIBERI 2020 – Prima Edizione

FIUME

Opinione generale vuole il piccolo Paese di provincia luogo noioso, un gattaccio indolente.

Poi capita che qualcuno abbia un’idea. L’idea diventa reale ed il gatto drizza le orecchie, incuriosito.

Sabato 12 Settembre è stata inaugurata a Bomporto la rassegna d’arte contemporanea “MuriLiberi”, iniziativa basata sul concetto di libertà intrecciata a quello di arte. Libertà d’espressione creativa ma anche libertà di chi osserva un’insolita rassegna open air, girovagando per il Paese, dopo un lungo e difficile periodo di chiusura.

Le opere resteranno sui muri di Bomporto, Sorbara e Solara fino all’11 Ottobre e costituiranno un ideale itinerario artistico e turistico. Ad ogni centro è stata associata un’espressione artistica: pittura per Bomporto, fotografica per Sorbara e grafica per Solara, tutte accumunate dalla stesso tema, molto caro al territorio: il fiume. 

Significativa anche la scelta del muro come sinonimo di libertà: muro accessibile a tutti, muro che attira con ciò che ci mostra e non muro che allontana, muro che unisce e non divide, che apre la mente coi suoi messaggi scritti o disegnati e non muro che ci chiude dentro. Non muri ufficialmente destinati ad ospitare affissioni, non gli spazi istituzionali ma volutamente muri liberi, scelti appositamente per l’evento.

Un nutrito gruppo di persone – ben distanziate – composto da artisti, ideatori, appassionati d’arte, curiosi, ha girovagato sabato mattina da un’opera all’altra, da un Paese all’altro, naso – coperto da mascherine – in su ad osservare queste affissioni coinvolgenti e suggestive. Mascherine che nascondevano sorrisi ma lasciavano ben visibili occhi pieni di bellezza.

A tour concluso forse qualcuno rifletteva. A quanto è importante la bellezza che riesce sempre a cambiare le atmosfere, anche le più comuni, in meglio. Forse qualcuno rifletteva sul significato delle opere viste, un messaggio da portare con se’. Ma anche sulle opere non viste dato che alcuni muri hanno espresso la loro libertà come ribellione, rifiutandosi di trattenere il manifesto a loro imposto. Qualcuno rifletteva, andandosene a casa, che libertà è anche immaginare quello che non c’era, creando nella propria mente quell’opera fantasma. Ed ha iniziato a fantasticare, a sognare ad occhi aperti.

Come fanno i gattacci felici.

PARTECIPANTI

Ivano Biasetti

Giulia Bonora

Erio Carnevali

Raffaele Cimino

Michelangelo Barbieri

Enrico Maria Bertani

Tommaso Mori

Luigi Ottani

Diego Poluzzi

Annalisa Vandelli

Atez

Antonella Battiliani

Elena La Regina

Richard Poidomani Motta

Giulia Rossi

 

Testo e copertina di: Luca Golinelli

Luca Golinelli – All rights reserved

Author

  • Vede il mondo in percentuali di ciano magenta giallo e nero, calcolandone i valori con precisione. Tutto è arte. Il suo cavallo Fiocco: design perfetto. I piatti gourmet dei ristoranti stellati: non solo cibo ma grafica sensoriale. Il buon vino: avanguardia della natura. Il calcio: no, il calcio no. Quello è pura poesia. L’arte grafica è il mezzo, la curiosità il fine.


Condividi i nostri contenuti!
Tags: ,

0 Comments